/*gtm*/

Il principio di attrazione è un principio che afferma che i tuoi pensieri diventano realtà, ovvero che tu sei in grado di attrarre ciò a cui stai pensando, in sostanza se ti concentri abbastanza sul tuo desiderio, per esempio il desiderio di incontrare un single, ma non troppo English, prima o poi questo succederà perché stai attraendo i singoli. Le fasi della legge di attrazione sono essenzialmente tre: chiedere, credere e quindi ricevere. Chi applica la legge di attrazione fa infatti almeno due cose molto interessanti, chiede, ovvero definisce un obiettivo in modo chiaro, e crede, ovvero mantiene un focus elevato su questo obiettivo al fine di trasformare il desiderio in obiettivo, quindi qualcosa di reale, agendo però in modo costante e consistente.

Il desiderio di un single

In pratica bisogna definire in modo chiaro il nostro desiderio cioè il nostro obiettivo, se sai cosa vuoi e se sai quando lo vuoi e come intendi ottenerlo, hai appena compiuto il primo passo concreto per rendere il tuo sogno realtà.

Noi dobbiamo ascoltare il mondo che ci circonda, poi una volta fissato un obiettivo, dobbiamo affinare le nostre capacità di cogliere i messaggi e le occasioni che ci vengono offerte dall’ambiente che ci circonda, poi dobbiamo decidere di agire appunto per realizzare i nostri sogni. Dobbiamo concentrarci sul nostro obiettivo di conquistare un single. Il cervello umano ha delle capacità multitasking e quindi lavora costantemente, parallelamente sulle cose, possiamo per esempio scrivere questi obiettivi, oppure possiamo visualizzare costantemente, poi dobbiamo leggere tanti libri che hanno a che fare con la crescita personale, ma alla fine se non agiamo costantemente ed in modo consistente i nostri sogni rimarranno soltanto dei sogni.

Come dice Steve Jobs in English, siamo qui per lasciare una traccia nell’universo, dunque si tratta della capacità di attirare nelle nostre vite qualunque cosa noi desideriamo, sia positiva che negativa, attraverso la forza dei nostri pensieri. Sappiamo tutti che una calamita attrae oggetti ma li può anche respingere, a seconda della polarità magnetica; se pensiamo a noi stessi come ad una sorta di magnete umano, capiamo che noi esercitiamo una forza attraverso i pensieri che abbiamo, questa in sostanza è la legge di attrazione. Agiamo come dei magneti umani, che inviano i propri pensieri e le proprie emozioni all’esterno, e in questo modo esercitiamo una forza che è in grado di cambiare il corso dei nostri eventi, sfortunatamente molti di noi non si rendono conto del potenziale che è rinchiuso nella nostra mente, e lasciano che i propri desideri e le proprie emozioni controllino negativamente le loro vite, quando invece potrebbero essere in grado di creare il futuro che desiderano. Il campo della fisica quantistica, negli ultimi anni, ha contribuito a far luce sull’incredibile impatto che il potere della mente ha sulle nostre vite e sull’universo, in generale più questa idea viene esplorata dalla comunità scientifica, maggiore è la comprensione di quanto significativo sia il ruolo della mente nel plasmare le nostre vite e il mondo che ci circonda.

Il modello di singolo

La fisica quantistica è una branca della fisica che si occupa dello studio dei quanti, un quanto di energia esiste solo come un’onda, un’onda di posizione, ed i movimenti che sono probabili nello spazio. La luce e la materia che compongono il quanto non esistono finché qualcosa non accade per renderli reali, questa materializzazione osservabile è opera della coscienza, quindi dell’IO, dunque sia la coscienza che lo spirito non risiedono di per sé nel mondo fisico, e ne consegue che possiamo manipolare meglio la nostra realtà fisica quando noi siamo in uno stato ispirato, oppure in generale quando adottiamo un atteggiamento positivo, quando rimaniamo in questo stato di ricettività e quindi di gratitudine, emergono degli schemi particolari della mente che aumentano le cosiddette vibrazioni positive, per cui le persone vogliono essere intorno a noi e unirsi a noi, in quello stato di armonia, così anche i singoli English e non.

Questo fenomeno si estende anche ad altri meccanismi sensoriali, quando noi sentiamo qualcosa istintivamente, che è dettato quindi dalla nostra voce interiore, potremmo anche dire dall’ inconscio, o quando visualizziamo uno scenario ipotetico nella nostra mente, è come se lo stessimo sperimentando e quindi stiamo attirando quella condizione, l’esperienza positiva, mentre quando una persona rimane passiva, lasciandosi trascinare dagli eventi e accettando qualunque cosa gli venga offerta, cade preda del caos della natura. Naturalmente il modo in cui siamo stati cresciuti e educati, e quindi il nostro passato, le nostre sovrastrutture mentali, i nostri schemi mentali, le persone intorno a noi, giocano tutti un ruolo chiave nel plasmare i nostri modelli mentali.

Tutto questo sembra semplice a prima vista, ma molte persone non hanno idea di ciò che desiderano realmente, perché noi dobbiamo innanzitutto stabilire quali sono i nostri desideri.

Voglio un single, ma non troppo inglese

Che cosa vogliamo esattamente? È importante creare una chiara immagine mentale del nostro desiderio, scendendo nei minimi particolari, avendo coltivato una visione. Per fare questo dobbiamo per prima cosa trasformare tutte le affermazioni negative in affermazioni positive, un’affermazione negativa per esempio è: non riuscirò mai ad incontrare un singolo…questa asserzione la posso capovolgere e posso dire: avrò occasione di incontrare un uomo stile inglese.

La legge di attrazione è molto sensibile ai nostri sentimenti positivi, più la persona che vede perennemente il bicchiere mezzo vuoto, cioè il pessimista, sarà sempre sommersa dalla negatività. Un ottimo modo per superare la visione negativa e pessimista è quella di esercitare l’arte della gratitudine, quindi dobbiamo riflettere su quello che abbiamo, su tutte le nostre fortune, e dobbiamo essere anche grati, sinceramente grati, per avere quello che abbiamo avuto, non importa quindi quanto ci può sembrare negativa una certa situazione, perché abbiamo sempre quelle cose per cui essere grati.

La legge di attrazione si manifesta soprattutto attraverso le parole e con i gesti e il modo in cui interagiamo con il mondo, più noi trasmettiamo gentilezza e quindi ottimismo, gratitudine, positività, più attireremo verso di noi tutto questo mondo, tutte le persone di questo tipo, che hanno queste caratteristiche, che sono disposte ad alimentare queste nostre emozioni. Le parole negative e impotenti, come: non posso, non riesco, non dovrei, non merito, dovrebbero essere evitate, perché ci spogliano della nostra capacità di manifestare la vita che vorremmo vivere veramente, siamo quindi i creatori del nostro universo psicologico e quello che diciamo diventerà la nostra realtà.

Dovremmo scegliere le nostre parole con molta cura, con saggezza e positività, per creare appunto una realtà che faccia bene a noi e alle persone che ci circondano, e dovremmo iniziare dalle piccole cose, ad esempio un esercizio tipico della legge di attrazione è: oggi voglio vedere qualche ragazzo single, se noi ci diciamo questa frase e poi visualizziamo il desiderio nella nostra mente, questo è appunto un desiderio specifico, vi assicuro che vi stupirete a constatare quanto questo esercizio funzioni perché una volta che avrete visualizzato un immagine, capiterà nella giornata di vedere persone che hanno proprio questa caratteristica, poi una volta che avrete familiarizzato con il concetto della legge di attrazione e quindi avrete capito come focalizzarvi su un’idea, come scegliere un desiderio, e quindi avete posto un obiettivo, potrete procedere per gradi e manifestare idee, concetti, sempre più complessi, quindi sempre più grandi.

Potrebbero anche interessarti le seguenti letture:

  1. E’ normale avere sempre voglia di fare l’amore
  2. Come sbloccarsi a letto